I “Figli d’Arte”: determinazione e grinta per un sogno comune

Spettacoli


Giovani, carini ed appassionati… in tre parole è possibile definire i “Figli d’Arte”, un gruppo di ragazzi che da un anno si sono riuniti in un’associazione per dar sfogo alla propria creatività. Nato quasi per gioco, il loro progetto diventa realtà nel marzo del 2012, quando decidono di registrarsi all’Agenzia delle Entrate come associazione. La compagnia teatrale amatoriale è completamente autogestita dai trenta giovani artisti da cui è formata. Ognuno con il proprio ruolo, cantanti, attori, ballerini, scenografi e truccatori, tutti insieme per inseguire il proprio sogno.

figli-di-arte

L’impegno e la passione li portano a gustare i primi successi con lo spettacolo “Alle porte di Notre-Dame” rivisitazione dell’opera teatrale di Riccardo Cocciante e Luc Plamondon, che hanno messo in scena più volte in diverse location. In seguito, i Figli d’Arte hanno l’onore di compartecipare allo spettacolo “Voce e Corpo” di Max Corfini ed Etrusca Di Galante nel quale hanno modo di sprigionare tutta la loro energia e la propria passione, entrando in una dolce empatia con i due noti artisti.



In occasione dell’evento Barletta Food & Run sotto le Stelle 2013, tenutosi sabato e domenica 20 e 21 luglio a Barletta, la compagnia teatrale si è esibita sul palco allestito nei giardini del castello attirando un pubblico molto carico e numeroso. Lo spettacolo ha riscosso grande successo e ha rappresentato per i ragazzi un’occasione importante per far conoscere le proprie doti.



Quest’associazione rappresenta una grande novità per Barletta e mostra la forza di volontà e la determinazione che i giovani barlettani impiegano per raggiungere i propri obiettivi.