Al teatro con Rubini e Placido

Spettacoli

Due artisti pugliesi, ma di gran fama nazionale, sono pronti per esibirsi sul palco del Teatro Curci. Il foggiano Michele Placido e il barese Sergio Rubini formano una coppia d’eccezione e si cimentano nell’interpretazione di uno dei capolavori di Anton Cechov: Zio Vanja.

Senza titolo-2

La strana coppia nostrana, magistralmente diretta da un altro asso del cinema italiano Marco Bellocchio, si cimenta nel teatro dando vita ad uno spettacolo dal successo garantito. Rendere attuale un lavoro classico come quello Cechoviano è una sfida che, tanto il regista, quanto gli attori, sentono di dover affrontare e vincere.

Sarà Rubini ad indossare i panni di Zio Vanja, il generoso gestore di un podere di campagna, mentre a Michele Placido tocca il ruolo del professore Serebjakov, il docente pensionato padrone della tenuta.
L’intreccio di vicende comuni e di dialoghi monotoni, il disinteresse dei personaggi e il disastro che sembra pendere sulla testa dei protagonisti, danno all’opera un’atmosfera inquietante e dinamica, rendendola una geniale anticipazione della drammaturgia novecentesca.

Sul palco del nostro teatro lo speciale terzetto sarà presente l’11, il 12 e il 13 gennaio attirando non solo i “teatrofili” ma anche gran parte della cittadinanza barlettana innamorata della buona arte in generale.
L’opera teatrale si appresta a diventare anche opera cinematografica, ancora una volta diretta da Bellocchio, e sarà girata la prossima estate in una masseria della nostra amata Puglia.



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca mi piace o condividilo su Facebook con i tuoi amici.