Isole ecologiche al servizio della cittadinanza

Iniziative


Per quanto le sostanziali differenze fra nord e sud in fatto di raccolta differenziata si facciano ancora sentire, di recente le distanze si sono accorciate. Tutto merito del web e di quella circolazione di idee che consente la crescita di una cultura ambientale completamente nuova, indispensabile per il sostengo di quelle nuove iniziative che la pubblica amministrazione pugliese sta inaugurando.

Per la Regione avranno un ruolo di sicuro interesse i Centri di Raccolta Comunali, pensati per andare incontro alle esigenze dei cittadini, ma anche della pubblica amministrazione e del gestore alla nettezza urbana. Pensati non solo come luogo nel quale far confluire i propri rifiuti in maniera differenziata, i Centri di Raccolta Comunali offriranno informazioni utili in merito alla giusta gestione dei rifiuti urbani, chiarendo molti dei dubbi dei cittadini.

L’abitudine al Centro di Raccolta non educherà solo il senso civico cittadino, ma consentirà un netto risparmio di risorse da parte del Comune di competenza che avrà cosi la possibilità di stoccare i rifiuti differenziati in attesa che questi raggiungano un tale volume da giustificare il ritiro da parte dei consorzi incaricati.

La realizzazione dei Centri di Raccolta Comunali appare non solo importante, ma anche indispensabile all’interno della politica ecologica che la Regione vorrebbe avviare, già che ciascuno sarà in grado di incidere dal 6 al 20% sulla raccolta differenziata locale.

L’apertura di questi CdR viene normata dalla legge secondo quanto previsto nel Decreto Ministeriale dell’8 Aprile 2008 e modificato il 13 maggio 2009. In entrambi i decreti veniva stabilita la possibilità di aprire i centri di raccolta differenziata comunali seguendo una procedura semplificata, tale da aggirare i lunghi tempi di attesa.
Dal 2009 sono oramai passati diversi anni, ma pare che di recente siano state molte le realtà comunali pugliesi intenzionate a completare la procedura per la creazione di indispensabili Centri di Raccolta differenziata che consentiranno non solo la tutela dell’ambiente ma anche dell’uomo che lo vive.