A Barletta test gratuiti per prevenire l’invecchiamento mentale

Iniziative

Al via, in tutta Italia, la settimana della prevenzione dell’invecchiamento mentale che quest’anno è alla sua VI edizione e che ha già riscontrato grande successo nelle edizioni passate.

Anche a Barletta alcuni esperti hanno aderito all’iniziativa dell’associazione Assomensana che permetterà, a chiunque sia interessato, di conoscere le proprie capacità cognitive.

Presso la chiesa del Buon Pastore dal 16 al 21 settembre, sarà possibile, infatti, sottoporsi a dei test attraverso i quali si verrà a conoscenza del proprio stato di salute mentale. Gli specialisti saranno a completa disposizione per valutare i test effettuati e per dare consigli che consentano di migliorare le prestazioni intellettive.

prevenzione-mentale

L’invecchiamento mentale, che spesso consiste in perdite di lucidità, smemoratezze e dimenticanze, è causa di peggioramento del tenore di vita di un individuo. L’errore che spesso si commette è quello di pensare che mentre all’invecchiamento fisico c’è un rimedio a quello intellettivo no. La correzione di questo malinteso è lo scopo principale dell’iniziativa volta soprattutto a far capire ai cittadini che curare il benessere e la salute mentale è altrettanto possibile. Attraverso le dovute accortezze, che consistono in esercizi cerebrali oltre che fisici, ognuno di noi può prevenire e salvaguardare la propria mente.

Il test è gratuito e consiste in una prova della durata di 45 minuti al termine della quale gli specialisti forniranno i risultati delle prove che riguardano il funzionamento delle attività mentali e daranno consigli utili per migliorare le prestazioni cognitive.

«Ho accettato di aderire a quest’iniziativa – afferma la Dottoressa Rossella Capasso – perché la ritengo importante per la diffusione di una corretta informazione riguardo le diverse problematiche derivanti dall’invecchiamento mentale. La sensibilizzazione dei cittadini riguardo questi temi è fondamentale e spesso decisiva per la prevenzione di alcune patologie».

Prevenire, dunque, è possibile e semplice e partecipando all’iniziativa ognuno potrà capire come.

Chiunque sia interessato può contattare la Dottoressa Rossella Capasso al numero 3205536070 oppure la Dottoressa Roberta Maria Damico al numero 3891830204.



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca mi piace o condividilo su Facebook con i tuoi amici.