Il Giro d’Italia a Barletta

Eventi

Barletta. Piazza 13 Febbraio 1503. Ettore Fieramosca sta aspettando i ciclisti. Sembra quasi voler, scherzosamente, indicar loro la strada sbagliata mentre in realtà sta cacciando dalla Città, in qualità di vincitore della gloriosa Disfida, il generale francese La Motte.

Non c’è solo lui. Non poteva mancare il sole ad incorniciare un evento che a Barletta mancava da oltre trent’anni. Le strade sono tinte di “rosa”, la gente è tanta e non vede l’ora di poter accogliere gli atleti. Cappellini, magliette, zaini e rumorosissime mani di plastica rosa circondano il percorso ciclistico.

In lontananza s’inizia a vedere qualcosa. Sono le Forze dell’ordine che sfrecciano su auto e moto ammonendo gli spettatori di non lasciarsi trasportare troppo dall’entusiasmo per non rischiare di interferire con la gara.

La polizia è “inseguita” dalle macchine ufficiali degli sponsor più famosi. La folla è già in fermento quando il telecronista, dalla macchina della RAI, entrando in città porge un doveroso saluto all’indimenticabile Pietro Mennea, simbolo dello sport barlettano. Un caloroso applauso scatta spontaneo dai concittadini.

L’applauso non fa in tempo a scemare che subito riparte al passaggio dei 2 ciclisti in testa alla corsa. Non sono molto distanziati tra loro, concentrati a tal punto da non accorgersi (o quasi) delle urla di incitamento che li sommergono. Questo è ciò che appare ai nostri occhi, ma abbiamo la certezza che lo stato d’animo è positivamente influenzato dal calore riservato loro.

giro-italia-barletta

Dopo qualche minuto arriva il “gruppone”. I restanti 205 ciclisti creano un impatto visivo che solo in queste circostanze si può apprezzare. Pochissimi centimetri li separano l’uno dall’altro. Pochi secondi e già hanno svoltato. Il percorso barlettano è pronto a farsi attraversare da tutte quelle sottilissime ruote.

Benvenuto a BarlettaGiro d’Italia 2013”.

La gallery della sesta tappa del Giro d’Italia 2013

[easingslider id=”4966″]



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca mi piace o condividilo su Facebook con i tuoi amici.