Al via la settimana della festa patronale. Cosa offre la città?

Eventi

Come di consueto a Barletta, il secondo fine settimana di luglio, è dedicato alla festa della Madonna dello Sterpeto. La nostra città, riconosciuta Civitas Mariae, dunque, si prepara all’evento più atteso, che quest’anno avrà inizio il 13 luglio e si protrarrà, come da tradizione, fino al lunedì 15 luglio.

Un po’ di storia

Un legame indissolubile e una devozione particolare quelle dei cittadini barlettani nei confronti della madre celeste che risale al 1731 quando, in seguito ad un violento terremoto che provocò paura ed angoscia, i fedeli ricorsero con filiale fiducia al santuario rurale dello sterpeto, trasportando la venerata icona dal santuario alla cattedrale di Santa Maria Maggiore. La storia racconta che le loro preghiere furono esaudite e quel terribile flagello cessò. Così, il 31 maggio 1732, il comune deliberò di affidarsi alla Madonna dello Sterpeto, eleggendola prima e principale protettrice di Barletta.

madonna

Cosa c’è in programma?

Qualche giorno prima della festa, la sacra effige della madonna, viene spostata dal Santuario dello Sterpeto alla Cattedrale, per far sì che possa essere venerata dai tanti religiosi. In tale occasione viene organizzata una lunga processione, che si snoda per circa due ore dopo il tramonto, durante la quale devoti vestiti con una tunica bianca e a volte scalzi, portano a spalla la sacra icona. Tanti sono i fedeli che seguono la processione e tanti altri sono i cittadini che accolgono la Madonna al suo ingresso nella nostra città. La stessa processione, con il percorso inverso però, viene organizzata il lunedì, giorno in cui la festa finisce e la Madonna torna nella sua “casa”.

Svaghi e passatempi

In occasione di questo evento la litoranea di ponente diventa un vero e proprio luna park, in quanto vengono allestite le giostre e i passatempi vari che richiamano persone di tutte le età, dagli adulti ai bambini, attratti dal curiosità e dalla voglia di divertirsi. In oltre, la festa offre anche altri svaghi. Per esempio le numerosissime bancarelle, che ogni anno vengono allestite lungo le vie del centro e in cui si può trovare di tutto, dolciumi, scarpe borse, bigiotteria e quant’altro. Stanchi della lunga passeggiata, ci si può rifocillare mangiando un buon panino con la salciccia o con la porchetta e bevendo una bibita fresca in attesa della mezzanotte, quando si da il via allo spettacolo pirotecnico, che è possibile ammirare in riva al mare o ai piedi del Castello Svevo.
Per chi dovesse venire da fuori Barletta, la nostra città offre numerosi luoghi dove passare la notte. A tal proposito, è possibile consultare la sezione b&b del nostro sito in cui sono presenti tutte le info e le offerte messe a disposizione dalle diverse strutture.
Non ci resta che augurarvi buon divertimento!!!



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca mi piace o condividilo su Facebook con i tuoi amici.