Zeppole, Papà e altri rimedi…

Curiosità


Per dimenticare il freddo dell’inverno, la pioggia e tutto ciò che affligge noi gente del sud, desiderosi del sole in ogni momento della nostra vita, ecco San Giuseppe e il primo sussulto di primavera.
Come è narrato dalla tradizione romana, San Giuseppe vendeva questi dolci per sostenere economicamente la sua piccola famigliola in fuga dall’Egitto, oggi noi le mangiamo per scappare dal lungo inverno.

Le Zeppole sono un dolce tradizionale di molte regioni dell’Italia del sud. La tradizione le vuole rigorosamente fritte, però oggi spesso si preparano al forno, per renderle più dietetiche.

Da Roma a Napoli fin oltre lo stretto di Sicilia questo dolce dalla forma rotonda, farcito con crema pasticcera e amarena è preparato generalmente con l’arrivo della primavera e viene considerato il dolce della Festa del Papà.

A Barletta in questo periodo si possono mangiare ad ogni ora del giorno. C’è chi fa colazione con il cappuccino e la zeppolina, chi nel pomeriggio si prende il caffè in compagnia di amici e si lascia trasportare dall’ebrezza del gusto, ma anche dopo cena c’è sempre chi non rinuncia a questo dolce servito rigorosamente fresco.
Ecco quindi trovato l’antidoto anti-inverno. Zeppole, festa del papà e spunta il sole a marzo.

Commenti

commenti