L’orto Botanico: uno spazio naturale in piena città

Curiosità


Il piano di rivalorizzazione e riqualificazione dell’aria dell’ex distilleria in disuso, ha portato alla nascita dell’orto botanico di Barletta, che si trova all’angolo tra viale Marconi e via Da Vinci, a due passi, cioè, dal centro cittadino. L’idea parte dalla volontà di opporre uno spazio naturale alla vecchia memoria industriale e di introdurre paesaggi vegetali in aree urbane.

orto

L’area dell’orto botanico viene a strutturarsi lungo una direttrice urbana ancorata all’involucro dell’ex fabbrica di liquori. Il quadrato del recinto dell’orto è attraversato anche da un tracciato nord-sud che punta verso il centro storico, segnando, così, una direttrice di connessione con il mare. L’edificio ha due livelli coperti, di cui il primo seminterrato rispetto all’Orto e aperto sul patio di pertinenza, e un ulteriore livello superiore a terrazza in parte protetta da una copertura in cemento con grandi prese di luce.

Alberi e piante che si possono ammirare all’interno

Le piante e gli alberi presenti all’interno dell’orto sono una piccola riproduzione dei paesaggi vegetativi pugliesi. La struttura a griglia dell’orto divide i percorsi narrativi diversi, ciascuno dotato di una propria specifica identità ma, tuttavia, interagenti tra loro nella costruzione del percorso conoscitivo dell’orto.

In particolare il progetto ripropone le seguenti tipologie di paesaggio:

  • il paesaggio agrario (l’uliveto, il vigneto, i frutteti misti e le coltivazioni promiscue), collocato nei 2 quadranti meridionali dell’orto;
  • le querce con il relativo sottobosco;
  • la vegetazione spontanea della macchia mediterranea a ridosso della zona litoranea (arenile e dune);
  • la vegetazione palustre retrodunale;
  • il paesaggio murgiano della gariga.

orto 3

I diversi paesaggi sono disposti in più settori dando vita a un’articolazione dell’orto in quattro quadranti collegati tra di loro.
In oltre, a caratterizzare il giardino, c’è una passerella sopraelevata che attraversa l’intera area e che permette la visita dall’alto e anche un canale d’acqua che percorre l’orto, della lunghezza di 60 metri. La visita all’orto è interessante per scoprire alberi e piante che non conosciamo o per aggiungere alle nostre conoscenze dettagli interessanti che riguardano il nostro territorio. In una fresca giornata estiva potrebbe essere una gita divertente e stimolante per adulti e bambini.