Il pomeriggio del kitesurfing

Curiosità

A Barletta non appena arriva il bel tempo accompagnato dal vento frizzante ancora un po’ invernale, è bello andare a passeggiare sul lungomare della Città.

Uno degli spettacoli più romantici di cui poter godere è la spiaggia “dei surfisti”, ultimo spazio di spiaggia libera sito alla fine della litoranea di ponente.

Il fine settimana, specialmente in questa spiaggia, ci sono moltissimi che praticano lo sport acquatico del kitesurfing, nuovo sport emergente in Italia nato nel 1999.

Questo sport è il risultato della fusione del windsurf e del wakeboard e a Barletta, grazie alla lunghissima litoranea è possibile praticarlo senza ostacoli in questo periodo.

Un quadretto pre-estivo imperdibile per chi può permettersi di scendere da casa propria e gustare di ben 6 km circa di litoranea, cosparsa di tantissimi punti di ristoro lungo il percorso.

Portarsi un telo e fermarsi poi dopo sulla sottile sabbia e osservare questi aquiloni che paiono “nuvole colorate” in cielo è veramente una chicca da gustare anche in solitudine, permettendosi anche un momento di riflessione dal caos settimanale.

Con il bel tempo infatti il weekend offre più scelta soprattutto nel pomeriggio, rispetto alla sera.

Con la passeggiata pomeridiana si può godere di un caffè sul lungo mare così come in centro, con la differenza che soprattutto in questo periodo a Barletta il tramonto, accompagnato dai suoi tiepidi raggi e dalla bella brezza marina, si manifesta con colori vivaci e in rinascita introvabili nelle altre decise stagioni.

Quello della spiaggia dove si effettua il kitesurfing è uno di quei posti dai toni dolci, aggraziati ed equilibrati che sono riuscita ad immortalare ma chissà quanti spazi taciti si nascondono a nostra insaputa, magari, proprio accanto a noi.



Ti è piaciuto l'articolo? Clicca mi piace o condividilo su Facebook con i tuoi amici.